Finalmente lo Stato risolve il problema del burnout degli insegnanti: facendoli lavorare di più

Idee e riflessioni
Share

Dopo anni in cui noi insegnanti chiediamo che lo Stato si occupi del burnout degli insegnanti, ecco finalmente – quando avevamo ormai perso le speranza- che trova una soluzione al problema! E lo fa con grande attenzione e delicatezza, cogliendo l’occasione del rinnovo del contratto. In un colpo solo risolve contratto e burnout con questa idea grandiosa: gli insegnanti fanno un lavoro molto usurante, che li espone al rischio di usura psicofisica? Ma facciamoli lavorare di più! Ci voleva tanto? Tanti anni a parlare di burnout, quando la soluzione era così semplice!

Ringraziamo tutti lo Stato italiano, la ministra Fedeli, e i sindacati che firmeranno.

 

 

 

Condividi:

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Continuando la navigazione accetti l'uso dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi